recensioni

Eleutheria

9788827828465

TITOLO: Eleutheria
AUTRICE: Camilla Rosati
CASA EDITRICE: Youcanprint
DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 Maggio 2018
GENERE: Narrativa, Fantascienza
PAGINE: 284
PREZZO CARTACEO/EBOOK: 14,36/ 3,99
VOTO: 7/10
DOVE ACQUISTARLO: Amazon

images (1)

L’AUTRICE

Camilla Rosati nasce a Foligno nel 1999, ma cresce e studia a Spoleto, dove nel 2017 si diploma presso l’IIS Sansi-Leonardi-Volta (indirizzo Liceo Classico). Attualmente è iscritta al corso di laurea in Lettere Classiche presso l’Università degli studi di Perugia.

images (1)

SINOSSI

Londra, 1968. Eve è una donna giovane e ambiziosa dal passato travagliato, appena laureata in legge dopo innumerevoli sacrifici. Una sera, ad una festa, conosce un ragazzo, Ernest, buono e simpatico, ma l’esatto contrario di lei: per nulla ambizioso, interessato solo a viaggiare e a godersi la vita. È attratta da lui, gli vuole bene, ma c’è una parte di lei che vorrebbe lasciarlo. Ciò sarebbe stato possibile se non ci si fosse messo di mezzo un bambino, il figlio che Eve porta in grembo. Quelli della gravidanza saranno mesi di dilemmi per la ragazza, la quale riceverà un’importante offerta dal suo ex professore. Egli le promette il potere, ma a un prezzo altissimo: rinunciare a Ernest e al bambino. Il giorno del parto la donna sceglierà il potere. Il resto della sua storia e quella di suo figlio verranno segnate per sempre da tale scelta.

images (1)

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

images (1)

RECENSIONE

Eve avendo terminato gli studi si e’ laureata in legge, ed essendo una donna molto ambiziosa, mira in alto, mira nel diventare qualcuno.. Ma l’uomo che conosce ad una festa per caso, Ernesto, con cui col tempo decide di andarci a convivere, non e’ cio’ che gli serve per diventare qualcuno di importante. Ernesto vive alla giornata, non ha un lavoro.. ma proprio mentre Eve stava per prendere la sua decisione scopre di essere incinta.

” E così difficile a volte capire come fare del bene.”

Non tutte hanno l’istinto materno, ed Eve proprio non c’e’ l’aveva, e finge, eccome se finge, con Ernesto, di essere felice per quella novita’.. E quando il suo ex professore, Jared , gli promette una vita adeguata e di lusso, lei non ci pensa due volte.. e una volta nato il bambino, viene lasciato al padre, quest’ultimo ancora scosso fa una gesto spinto dal dolore, dall’abbandono della sua amata, dal non potercela fare senza un lavoro.. abbandona anche lui quel figlio non voluto.

” Il mondo è complicato. Le persone non sono sempre bianche o sempre nere. Il bene a volte si trova dove meno c’è l’aspettiamo.”

Il piccolo bambino di nome Darius, cresce grazie ad una famiglia adottiva, con l’amore di una mamma e una sorella che stravedono per lui, ma lo stesso non si direbbe del padre. Darius viene sempre preso di mira, tutti sanno che e’ figlio di nessuno, o meglio di qualche farabutto.. e quando lo stesso Darius viene a conoscenza della sua adozione, il suo piccolo cuoricino si spezza e la sua vita cambiera’ da un giorno all’altro. Sul suo cammino incontrera’ Eve e Ernesto, iniziera’ una nuova vita per poi frantumarsi in mille pezzi, si innamorera’, un’amore impossibile ma allo stesso tempo possibile.. e sopratutto si vendichera’ per tutti gli anni in lui si e’ sentito figlio di nessuno, ma questo.. gli costera’ un duro prezzo. 

” Goditi la vita, perché può sfuggirti di mano da un momento all’altro.”

Parto dal fatto che.. ho odiato profondamente Eve, una donna senza scrupoli che si venderebbe anche l’anima per un po’ di potere, ma credo che tutti odino una persona cosi’,  a parte beh… un suo simile. Ho apprezzato Ernesto invece, che con l’andare del tempo fara’ di tutto per riunirsi con suo figlio.. e Darius beh, e’ stato il mio personaggio preferito, una ragazzo dolce, forte, determinato.. pronto a tutto. Ci sono molti personaggi secondari in questo libro, amici, parenti, che non mi hanno creato per nulla confusione, anzi, credo siano stati un bene per sdrammatizzare alcune situazioni pesanti. Ho apprezzato i legami che Darius ha avuto con la sorella, con suo padre e con gli amici che incontrerà dopo. Anche se ho trovato il tutto scorrere molto velocemente, e questa e’ l’unica pecca che do a questo libro, credo che la storia di Darius avrebbe meritato piu’ attenzioni e piu’ dettagli, e mi sarebbe piaciuto “vederlo” crescere e non saltare da un anno a 5  anni dopo, e’ una cosa che mi ha destabilizzata un pochino, ma niente e’ perfetto, e come ho gia’ detto a parte questo “contrattempo” non ho riscontrato problemi durante questa lettura. La dinamica e’ molto interessante, e sopratutto molto realistica, dato che oggi giorno molti bambini sono destinati all’abbandono, e’ una cosa che mi ha presa molto. Questa giovane scrittrice ha usato un modo semplice di scrivere nel raccontare le vicende, uno stile non pesante, ma bensì molto scorrevole sopratutto per noi giovani. La storia d’amore di Darius mi ha coinvolta tantissimo, lo trovata emozionante, forte, e sopratutto vera. Ho ammirato la sua forza di combattere per lei. Anche se ad essere sincera non mi aspettavo tutto ciò che è successo, all’improvviso ci sono stati dei colpi di scena che non solo ho apprezzato, ma che ho anche ammirato. E’ stata molto brava questa scrittrice a non far sospettare nulla al lettore di quello che stava per succedere. Per non parlare del finale che beh.. non mi aspettavo per niente. Finisco sempre così, i finali, sopratutto quelli inaspettati, mi distruggono mi distruggono sempre🤷🏼‍♀️😞 ho vissuto la storia di Darius e dei suoi genitori, quelli adottivi e quelli biologici, ed e’ stato davvero emozionante il rapporto che ha avuto con la sua madre adottiva e suo padre biologico, se solo i due si fossero conosciuti sarebbero stati i genitori perfetti per Darius, ma così facendo tutta questa storia non sarebbe esistita, e sarebbe stato davvero un peccato, perché questo libro mi è piaciuto tantissimo. Sono rimasta incantata dalla copertina, e’ stupenda, e anche se sono due semplici colori ad accompagnare questa scena, fanno il loro effetto, il bianco e il nero lo fanno sempre, e’ un libro dalla copertina morbida, quindi credo che scelta migliore non ci sarebbe potuta essere. Mi fermo qui’ lettori, perché non voglio svelarvi tutto il contenuto del libro, se amate questo genere vi consiglio di acquistarlo, perché la storia di Darius vi toccherà il cuore.

Ringrazio Camilla per avermi inviato il suo libro, e per aver avuto fiducia in me e per aver avuto pazienza nell’aspettare questa recensione. Spero davvero di poter leggere altri suoi libri, e gli faccio i complimenti per la bravura che ha avuto nel raccontare la storia di Darius e non solo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...