recensioni

Le ceneri dell’esistenza

51lu4Sxm+AL

TITOLO: Le ceneri dell’esistenza
AUTRICE: Dami Jissed Lozano
CASA EDITRICE:  Independently published 
DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 aprile 2013
GENERE: Romanzo rosa
PAGINE: 345
PREZZO CARTACEO/EBOOK: 13,00€ / 3,65€
VOTO: 8/10
DOVE ACQUISTARLOAmazon

images (1)

SINOSSI

Le Ceneri dell’Esistenza. Se vi ponete la domanda che cosa facevate a dodici anni, la risposta, per molte sarà giocare con le bambole o sognare qualche idolo, per quelle più mature. Ma non è stato questo il destino di Ariel Klaus, una dodicenne di origini ebrea, nata a Stoccarda. Si divertiva a giocare con i suoi balocchi finché ad un età così delicata, ha dovuto scegliere, tra i suoi voleri e i bisogni della sua famiglia. I suoi sogni, ricamati durante la sua breve vita verranno distrutti dall’impatto con la realtà. Ariel è solo la vittima di un piano maggiore, una pedina, che però presto si ribellerà per amore di Thomas, un ragazzo tedesco orfano, di umili origini. Il dubbio tra Thomas e Zaccaria, il suo fidanzato, ricco ed approvato da sua madre, la divorerà. Tutto sembra concluso, quando dice addio al suo grande amore, varcando la soglia della chiesa per sposare Zaccaria. Thomas e Ariel sono convinti di non vedersi più, finché un giorno, la giovane, ormai ventenne oltrepassa i cancelli di Auschwitz, ritrovando il suo grande amore, che veste gli abiti di un soldato delle SS. Un romanzo trascendentale, pieno di colpi di scena, passione intensa e avventura. Coinvolgente da mozzare il fiato, dolcemente amaro, irresistibile. LA STORIA d’amore mai raccontata prima d’ora avvenuta nei lager nazisti.

images (1)

RECENSIONE

Ariel ha 12 anni quando incontra Thomas Kalt per caso, e sempre per caso.. finisce col l’innamorarsi di lui. Ma la sua famiglia sta andando in banca rotta.. e sua madre senza un briciolo di comprensione per sua figlia, e quell’amore che prova per Thomas, un ragazzo orfano senza futuro.. cosi’ lo rappresentava lei.. gli proibisce di frequentarlo, per poter combinare un futuro con Zaccaria, ben partito, buona famiglia e soldi a sufficienza per poter mantenere quell’equilibrio da sempre datogli da suo marito. 

” Siamo in tanti eppure mi sento sola, sola come non lo sono mai stata.” 

C’e’ un bellissimo rapporto tra padre e figlia, il quale non e’ d’accordo con i ragionamenti di sua moglie, per lui Ariel dovrebbe scegliere il suo vero amore… ma questo non sara’ possibile, perche’ presto l’azienda di famiglia chiudera’, e un incidente che spezzera’ il fragile cuore di Ariel la porteranno ad una decisione.. lasciare il suo vero amore per aiutare sua madre e suo fratello, sposando Zaccaria.

” Mi resi conto che alla sofferenza non c’era fine.” 

La sua nuova vita inizia a stargli bene, Zaccaria e’ un uomo premuroso e inizia anche ad amarlo, nonostante Ariel sia stata costretta a crescere troppo in fretta. Ma ancora una volta il suo equilibrio viene spezzato, la guerra tra nazisti gli portera’ via suoi cari..e lei beh.. porteranno via anche lei, sara’ costretta a fare da “schiava” ma di certo non si sarebbe immaginata di ritrovare il suo grande amore, Thomas.. dopo anni il loro amore e ancora cosi’ forte da cancellare tutto il tempo trascorso senza. Ma per loro non sara’ facile, ancora una volta verranno ostacolati, il loro sara’ un destino ricco di colpi di scena.. riusciranno ad essere liberi?..

” Hai un universo dentro, con pianeti l’uno piu’ meraviglioso dell’altro.”

EMOZIONANTE. Ecco cosa posso dirvi per iniziare questa recensione, una storia d’amore che mi ha fatta sognare ad occhi aperti. Un’amore impossibile ancor prima di nascere. Mi sono ritrovata in Ariel, in un epoca completamente diversa da quella che viviamo oggi, io avrei fatto le sue stesse scelte, ed e’ per questo che trovo sia un personaggio straordinario, le responsabilita’, il senso di dovere e il peso di una famiglia l’hanno portata ad essere una donna forte e ammirevole. Ho amato Thomas, perche’ un ragazzo del genere non puo’ che meritarsi un’amore felice, solo che il destino e’ sempre pronto a farlo soffrire..  e non so perche’ ma ho odiato un po’ Zaccaria, non e’ quel tipo di ragazzo presuntuoso che se la tira.. ma forse l’ho odiato per il semplice fatto per essersi messo tra Ariel e Thomas… ma se non ci fosse stato credo che questa storia non avrebbe avuto l’effetto che ha avuto. Ho amato il rapporto tra Ariel e il padre, quasi da farmi piangere, credo non ci sia cosa piu’ bella, e poi il modo di come e’ stato raccontato questo sentimento aiuta ancora di piu’, ma anche il rapporto co  suo fratello, che a lunga andare vi fara’ sciogliere il cuore. La madre di Ariel beh.. in poche parole e’ una di quelle donne che pensano al parere delle persone e basta. Mi e’ piaciuto molto l’epoca in cui e’ stata vissuta questa storia, cercavo proprio un qualcosa di diverso per staccare un po’ la spina, e’ lo trovato in questo libro. Questa storia mi e’ entrata nel cuore, in punta di piedi, ad ogni pagina che leggevo, provavo emozioni diverse e contrastanti, anche perche’ ci sono sempre colpi di scena, per tutto il libro c’e’ un susseguirsi di cambi di programma, anche se l’unica pecca e che ho trovato alcune cose un po ripetitive, ma a parte cio’, questa scrittrice e’ stata davvero brava nel far “dannare” il lettore e fargli mangiare le unghie, ogni volta sul piu’ bello, accade qualcosa che sconvolge tutto, questo ovviamente non a tutti piace, ma a me invece non solo e’ piaciuto ma mi ha spronato ancora di piu’ a continuare. In questo libro, proprio come nell’altro ( che ho recensito la settimana scorsa e che troverete sempre in questa categoria) ho trovato un modo di scrivere scorrevole, ma essendo in un epoca diversa la differenza si e’ notata davvero tanto, ed e’ stata davvero brava a calarsi nella parte di quell’epoca in cui sono sicura, noi non resisteremmo nemmeno un minuto. Ci sono molti dettagli in questo libro, e sopratutto ci sono molti sentimenti, dall’amore all’odio, dalla calma alla rabbia, dalla gioia alla tristezza, anche se personalmente, io leggendo questa storia in ogni pagina trovavo un pizzico di malinconia, una malinconia da pace assoluta, di calma che ho amato profondamente. I luoghi in cui la protagonista ha vissuto ogni pezzo della sua vita sono stata descritti davvero bene, da dare forte spazio all’immaginazione. Inutile dirvi che il finale.. beh, e’ un qualcosa di magnifico e di inaspettato, ma questo credo che l’abbiate capito, che ormai i colpi di scena in questo libro non sono pochi. Detto cio’ mi fermo qui’, il resto lo scoprirete se acquisterete e leggerete il libro ( e ve lo consiglio se amate questo genere di storie e se cercato qualcosa di emozionante) spero di avervi incuriosito fino al punto di darmi ascolto.

Ringrazio Dami ancora una volta per avermi fatto leggere anche questo suo libro, per la fiducia e per la pazienza, diciamo che l’ho fatta spettare un bel po’ per queste due recensioni. Mi auguro di leggere altri suoi libri in futuro perche’ mi piacciono tantissimo le dinamiche che crea, e sopratutto mai sullo stesso genere. 

images (3)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...