Interviste.

Intervisa Daniela Romano (Blog Tour)

Miei cari lettori benvenuti alla terza tappa del blog tour dedicato a Daniela romano. Oggi il mio compito e’ quello di intervistare questa giovane scrittrice ( e non solo ) che ha da poco pubblicato ” Ti vedo ancora” seguito di ti ho vista. Ma non voglio perdermi troppo in chiacchiere, quindi, conosciamo un po’ questa scrittrice. 

CHI E’ DANIELA ROMANO?

img_7635Daniela Romano è nata a Napoli il 5 settembre 1989. Si è laureata in Lettere Moderne con una specializzazione in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Teatrale, Cinematografico e Digitale. Appassionata di teatro e cinema, è attualmente iscritta al terzo anno di un’accademia teatrale napoletana. Ti ho vista è la sua prima pubblicazione.

CONTATTI DELL’AUTRICE: Instagram – Facebook 

images (1)

DOMANDE DEDICATE ALL’AUTRICE:

 

1. Come nasce la tua passione per il teatro, l’arte e la scrittura? Raccontaci un po’ di te. 

Ciao. Le passioni per il teatro e la scrittura nascono fin da bambina. Sono cresciuta col teatro di Eduardo De Filippo e ho sempre amato leggere e scrivere. Da piccola mi dilettavo con delle piccole filastrocche create per i miei parenti. Poi studiando al liceo classico e all’Università di Lettere ho per forza di cose letto tanto e ampliato i miei orizzonti. Avevo iniziato a scrivere una storia ancora adolescente ma non l’avevo mai terminata. Si chiamava “Vita” ed è quella che oggi si potrebbe definire una teen fiction (una storia appunto che racconta della vita dei teenager). L’ho ripresa adesso dopo anni per darle nuova vita e non lasciarla incompiuta. In generale amo l’arte e tutto ciò che è creazione. Se potessi gran parte del tempo lo passerei a viaggiare. Mi piace molto anche andare per musei, ascoltare musica e visitare posti nuovi.

2. Come e quando e’ nata l’idea di scrivere “Ti ho vista” e trasformarla in una trilogia seguendo con “Ti vedo ancora” e ” Ti vedro’ per sempre”?

 L’idea di “Ti ho vista” nasce da un sogno fatto. Poi da lì ho sviluppato la mia fervida fantasia e ho creato, creato, fino ad arrivare alla conclusione. Avevo ancora tanto da dire su questa coppia, i Dules(unione di Dean e Jules) come li chiamo io . Inoltre avevo tante idee e nuove situazioni da sviluppare. Sentivo che ancora tante cose dovevano loro accadere e quando ho visto il riscontro positivo (nel mio piccolo, certo) che aveva avuto il primo libro mi sono decisa a continuare

3. A cosa ti sei ispirata per la dinamica di questa storia?

La mia ispirazione generale è il mondo delle serie tv americane. Sono cresciuta, come dico sempre, a pane e telefilm e quindi per me, quando scrivevo, era quasi come vedere davanti ai miei occhi la proiezione di un film o una puntata di una serie televisiva

4. Come gestisci il tuo lavoro? fra vari spettacoli, la pubblicazione di questi libri riesci a stare al passo con tutto? e sopratutto riesci ad avere un po’ di tempo libero per te stessa?

La recitazione e la scrittura sono le mie due più grandi passioni ma, si sa, non si vive di soli sogni. Mi sto preparando al concorso per insegnare le materie letterarie alle scuole medie o in alcuni istituti superiori (in base al mio titolo di studio) e anche se non è esattamente il sogno della mia vita, voglio impegnarmi perché nella vita bisogna tentare mille strade per trovarne una giusta che oltre a farti stare bene, ti dia anche da mangiare. Ho sempre detto che se non dovessi fare teatro professionalmente continuerei a coltivare questa mia passione in maniera amatoriale. Detto ciò, cerco di organizzarmi bene per riuscire a far tutto. Quando ho le prove, non scrivo o mi ritaglio un orario diverso per farlo, quando non le ho magari mi dedico alla scrittura quanto più posso. Riesco a ritagliarmi qualche spazio come qualche uscita serale e gli allenamenti in palestra.

5. In quale momento della giornata ti piace rilassarti e leggere un libro? e sopratutto cosa provi quando ti ritrovi a leggre uno dei tuoi libri?

Mi piace, in genere, leggere di sera o poco prima di andare a letto. Quando rileggo i miei libri ci sono due diversi momenti: quello ipercritico dove oltre a spuntare fuori piccoli errori di battitura che (anche se hai letto il testo cento volte) non avevi notato, ti rileggi alcune frasi o alcuni pezzi e pensi 2avrei potuto dirlo così” oppure “avrei potuto far meglio”. Accanto a ciò però c’è anche la parte dove mi prendo un po’ di soddisfazione e penso “Cacchio, questa parte funziona di brutto”. Fa strano rileggersi, ma serve per crescere e migliorare.

6. Mi hanno molto colpita i titoli di questi libri e anche le copertine, hai scelto e deciso tutto da sola? oppure ti hanno aiutata?

Per quanto riguarda i titoli li ho scelti io. In realtà inizialmente questa trilogia doveva avere un solo titolo: Ti ho vista. Ogni libro avrebbe avuto questo titolo e un sottotitolo diverso. Per il primo il sottotitolo era “L’incontro”, per il secondo “Amore e dubbi” e per il terzo “Per sempre”. Poi ho cambiato totalmente idea pensando che sarebbe stato più bello differenziare i tre libri dandogli titoli diversi che però avessero la stessa matrice e richiamassero alla stessa cosa. Tra l’altro questi tre titoli (“Ti ho vista”, “Ti vedo ancora” e “Ti vedrò per sempre”) sono frasi che il protagonista maschile dice alla protagonista femminile all’interno di ciascun libro. L’idea mia di copertina per il primo libro inizialmente era un disegno di due persone che si abbracciavano. Poi avendo difficolta’ a trovare chi la disegnasse per me ho pensato alla fotografia e avendo mia cognata ho “approfittato” della sua bravura e della sua arte. Abbiamo fatto insieme varie foto ( Piccola curiosita’: i soggetti in copertina siamo io e il mio ragazzo) e alla fine ho scelto quella che piu’ mi sembrava adatta per il primo libro. Per il secondo e il trzo h oscelto altre due foto tra quelle fatte che richiamavano alla perfezione due avvenimenti ( che scoprirete leggendo, sopratutto per la seconda) Volevo qualcosa di misterioso e romantico insieme e ringrazio infinitamente Michela Vaccaro per avermi regalato degli scatti cosi’ particolari. Se posso fare un po’ di pubblicita’ vista la sua bravura vi invito a seguirla su instaram alla sua pagina: michela_v_fotografie. Non perche’ sono di parte ma merita molto. La copertina ha colpito tutti, e credo che un buon libro sia aiutato da una bella copertina.

7. I Blog e le pagine instagram ti hanno aiutato in qualche modo a farti conoscere e a far conoscere e condividere le tue passioni?

Sì, sicuramente. Essere condivisi su più pagine o blog, ottenere recensioni positive aiuta a non rimanere nell’ombra. Se non necessariamente a farti avere nuovi lettori, aiuta comunque a farti conoscere. Che poi è quello che vogliamo noi autori emergenti, non diventare famosi, non fare soldi, ma farci conoscere. Vogliamo farci leggere da più persone possibili nella speranza che il nostro umile lavoro venga apprezzato.

8. Io ti definisco una “Tutto fare”, ma in futuro in che lavoro ti ci vedi? continuerai la tua carriera da artista/attrice/scrittrice o ti soffermerai su un solo obbiettivo?

Lo spero. Nel senso… anche se dovessi fare un altro lavoro come l’insegnante o l’attrice, continuerò a scrivere e a creare nuove storie. Mi fa stare bene, mi piace. E nella vita bisogna fare sempre ciò che ci fa stare bene.

9. Cosa consiglieresti ai lettori per far si che inseguino i loro sogni e le loro passioni?

Prima regola: credere in sé stessi. Seconda: non mollare mai. Terza: l’umiltà e la consapevolezza di non esser mai arrivati e di poter sempre fare meglio. Quarta: il confronto con gli altri. È fondamentale, è necessario e costruttivo. Sia in negativo che in positivo. Quinta: circondarsi di persone positive che ti spronino a continuare ciò per cui stai lottando e in cui credi

NEWS E SALUTI

10. Hai gia’ in mente una nuova storia da scrivere? ci anticipi qualcosa?

Utilizzo la piattaforma “Wattpad” e lì sto scrivendo “Vita, la storia di cui vi parlavo. È la storia di un amore acerbo, tra due adolescenti che all’inizio non si sopportano ma che impareranno a volersi bene. Quando quest’ultima sarà quasi terminata inizierò con una nuova storia “Cinematic love. Un amore sotto i riflettori”. Narrerà le vicende sentimentali e non di una coppia di attori che si conoscerà sul set di una serie tv. Sarà molto più leggero e ironico di “Ti ho vista”, un genere un tantino diverso: niente drammoni o lacrime, ma divertimento, romanticismo e quel pizzico di eros che non guasta mai.

11. Hai gia’ organizzato firma copie per il libro “Ti vedo ancora” ?

Non ancora. Ma conto di fare una presentazione del libro a settembre e di approfittare di quella occasione.

12. Hai intenzione di organizzare qualche giveaway su instagram collaborando con dei blogger?

Sicuramente prima possibile partirà un giveaway che darà la possibilità alle lettrici di vincere una copia di entrambi i libri, ma penso che per il momento farò da me, pubblicizzando la cosa sulla mia pagina. Nulla toglie che, magari più avanti, potrei riorganizzare una cosa del genere magari mettendo in palio solo il secondo libro, chissà.

13. Un saluto ai lettori, e un motivo del perché dovrebbero leggere il tuo libro. 

Ciao a tutti cari lettori vicini e lontani. Se volete una storia d’amore appassionante e travolgente, qualcosa che vi tenga incollati alle pagine (nonostante siano numerose), un amore travagliato e ricco di ostacoli, un amore senza fine, una storia ricca di colpi di scena che vi farà spesso arrabbiare, imprecare, piangere e maledire l’autrice (ahimè), la “The glance series” (questo il “marchio” che ho dato alla mia trilogia) è ciò che fa per voi. Vi aspetto anche su Wattpad per critiche e consigli.Un abbraccio forte forte. Da Napoli è tutto. Cià uagliù ❤

images (1)Miei cari lettori siamo giunti alla fine di questa fantastica intervista e a questa tappa del blog tour. Sono stata felicissima di poter intervistare Daniela, perche’ ho gia’ avuto modo di conoscerla un po’ precedentemente, e di collaborarci. Essendo anch’io di Napoli proprio come lei spero di poterla incontrare un giorno visto che ne abbiamo anche parlato spesso. Posso dirvi che e’ una persona davvero gentile, disponibile, paziente e allegra. Spero che leggendo questa intervista riuscirete a conoscerla meglio proprio come me. Qui’ sul blog troverete la recensione del suo primo libro “ Ti ho vista” e non tardera’ ad arrivare anche la recensione di ” Ti vedo ancora”. Il blog tour continua, troverete la prossima tappa sul blog di  letysbook. Auguro con tutto il cuore tanto successo a Daniela per ogni sua passione.  

download.jpg  134578742-352-k848651.jpg 144301712-352-k847341

108CBFCA-55E9-48F6-86DE-519E06EF8376.jpeg

images (3)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...