recensioni

Prima o poi ci abbracceremo

6794222_1236172
TITOLO: 
Prima o poi ci abbracceremo

AUTORE: Antonio Diekele Distefano

CASA EDITRICE: Mondadori

DATA DI PUBBLICAZIONE: 16 febbraio 2016

PAGINE: 223

PREZZO CARTACEO/EBOOK: 13,60€ / 7,99€

VOTO: 8/10

DOVE ACQUISTARLO: Amazon

images (1)

SINOSSI

Ci sono persone che dopo un po’ non riescono più a farsi ascoltare, anche se urlano, persone che non hanno più nulla da dirsi e continuano a stare insieme nonostante tutto, perché credono nelle sconfitte incoraggianti.” Di questo parla Distefano in “Prima o poi ci abbracceremo”: di Enrico e Irene, che provano a stare insieme, si dicono “ti amo” senza sapere davvero cosa significhi e restano sempre un passo indietro l’uno rispetto all’altro. “Abbiamo sbagliato strada così tante volte che abbiamo smesso di ascoltare il cuore e ci siamo affidati ai cellulari, ai dubbi, ai conoscenti che ci dicevano che da soli stavano meglio e noi abbiamo provato a scoprire se era vero e siamo stati stupidi.” E di Gianluca e Alda, i genitori di Enrico, due che si sono ostinati ad amarsi a tutti i costi, fino al punto di farsi solo del male. Per rendersene conto quando ormai è troppo tardi, quando l’amore si è trasformato in indifferenza, il suo contrario. “Ho visto mia madre guastarsi per un dolore mai sedato. L’ho vista per anni innamorata di un uomo sbagliato. Pentirsi come quando si accorgeva di essersi tagliata i capelli troppo corti, di aver lasciato la pasta un po’ di più a cuocere.” In “Prima o poi ci abbracceremo”, con le sue frasi brevi, musicali e cariche di immagini, l’autore racconta i percorsi paralleli di due storie d’amore disfunzionali. E nel farlo cerca di capire la vera natura del sentimento che più ci tiene vivi. L’amore.

images (1)

RECENSIONE

Due storie d’amore totalmente diverse l’una dall’altra. Troviamo la storia di Enrico il quale racconta la sua storia con Irene, ragazza conosciuta al liceo di cui e’ totalmente innamorato. Grazie a quest’ultima ha conosciuto uno dei suoi migliori amici, Andrea. Enrico e Irene iniziano questa storia d’amore, fatta di dubbi, passioni e rumorosi silenzi. Ma questo sono solo i suoi ricordi, perche’ la loro storia e’ terminata da circa un anno. 

Non mi hai cambiato la vita, mi hai mostrato che potevi cambiarla e l’hai lasciata così.

Enrico a distanza di un anno, decide di prendere quel treno per Milano, dove Irene si e’ trasferita con Manuel dopo la loro rottura. Il perche’? nonostante sappia della sua attuale storia con un’altro ragazzo, Enrico vuole liberarsi dei ricordi di Irene, della sua presenza anche se in realta’ e’ assente, delle sue mancanze. In quella carrozza di quel treno Enrico affronta tutto il suo passato viaggiando con la mente, affronta la sua nuova rinascita, la costante voglia di riuscire ad allontanarsi da quel passato e riprendere finalmente la sua vita. Enrico incontrera’ Irene? arrivera’ a destinazione?

‘Ci sono persone che dopo un po’ (…) non hanno più nulla da dirsi e continuano a stare insieme nonostante tutto, perché credono nelle sconfitte incoraggianti’.

Troviamo nel mentre, anche la storia d’amore di Gianluca, padre di Enrico, sposato con Alda. I due non si sono mai amati veramente, e’ questo ormai lo sanno entrambi. Se sono rimasti cosi’ tanto tempo insieme e’ stata per la forza di Alda nonostante le sue debolezze, cosa che Gianluca non e’ mai riuscito a fare, non era abbastanza forte. 

“ Non c’è cosa peggiore che abbracciare e non sentirsi stringere.”

Inizio col dire che questo e’ stato il libro che ho preferito di piu’ tra gli altri due di Dikele. Questa volta mi sono ritrovata a vivere la storia di Enrico vissuta in una carrozza di un treno, dove racconta il suo passato con Irene e non solo. Questo libro mi e’ piaciuto davvero tanto rispetto ai precedenti perche’ il modo in cui e’ stata raccontata questa storia non solo mi ha subito trascinata, ma mi ha dato l’impressione di avere proprio Dikele davanti a raccontarmi questa storia ricca di emozioni, paure, ritorni, pause, rinascite e coraggio. Mentre leggevo, era come se tanti flashback vagassero nella mia mente, e’ questo e’ dovuto al fatto che Dikele e’ stato davvero molto preciso a far capire gli stati d’animo di Enrico ed e’ stato molto bravo a descrivere ogni particolare. Come anche per i precedenti il modo di scrivere di questo scrittore e’ sempre molto alla mano per i giovani, sempre dallo stile “facebook” e “frasi fatte”. Genere che per altro sta andando molto di moda negli ultimi tempi, ma io preferisco sempre il vecchio stile. Ma devo dire che c’e’ qualcosa di diverso in questo libro, il modo di come stata raccontata la storia, la dinamica, mi ha colpita molto, ed e’ questo che non l’ha reso solo un libro con frasi fatte all’interno come per i precedenti. Oltre alla storia di Enrico, che personalmente, ammiro davvero tanto come personaggio, mi sono ritrovata ad ammirare la forza di una donna, la forza di Alda, e questo credo che porti molto a riflettere su quanta forza possa avere una donna, una forza mentale e non fisica, e questo come si vuole dimostrare non tutti gli uomini ne sono capace, proprio come Gianluca. Sono felice di non aver riscontrato di nuovo la dinamica del “razzismo” in questo libro, anche perche’ credo che stanchi un po’ a ritrovarselo in ogni libro, anche se nei precedenti ho ammirato alcuni personaggi per la loro forza per quanto riguardo questo tema. Quindi credo che abbiate capito, mi sento molto soddisfatta di questa lettura rispetto alle precedenti. Ma se volete capire davvero i significati dei gesti di Enrico e di Alda vi consiglio di acquistare questo libro. Se comprero’ il suo nuovo libro? (Non ho mai avuto la mia eta’) sinceramente non lo so, credo che aspettero’ ancora un po’ prima di acquistarlo.

images (3)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...