recensioni

Il collante dell’umanita’

TITOLO: Il collante dell’umanita’

AUTORE: Diego Cocco.

CASA EDITRICE: Alcheringa Edizioni

DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 febbraio 2017

GENERE: Poesie

PAGINE: 128

PREZZO CARTACEO: 9,35€

VOTO: 6/10

DOVE ACQUISTALO: Amazon


SINOSSI

Cinquantasette gocce di sangue sulla terra, cinquantasette poesie e racconti in versi per confondere gli schiaffi sul cuore, l’indifferenza verso la sciagura, la solitudine maledetta. Cinquantasette brevi scritti che indagano l’animo umano fino a delinearne i tratti più veri e sconvolgenti: perché dentro il turbinio dei sentimenti il dolore è forse l’unico in grado di obbligare l’uomo ad azzerare il proprio stato. Il dolore fa riemergere i valori più puri, sacrifica l’orgoglio, uccide l’immobilità. Il dolore concede l’abbraccio più intenso.


ECA66DBD-1B0C-4050-8172-7102F387D739.jpegRECENSIONE

Chi segue il mio blog, sa che ultimamente mi sto cimentando in un nuovo genere, ossia ” la poesia” mi riesce ancora difficile scrivere facilmente le recensioni ma ci sto prendendo la mano. Quindi oggi voglio parlarvi di un libro di poesie di un autore emergente. In questo libro troverete dolore, tanto dolore, lo si legge fra le righe, lo si percepisce ad ogni parola, il dolore e’ uno stato d’animo facile da nascondere ma allo stesso tempo molto difficile a tenerselo dentro.

” Ti ho persa negli occhi. Non riesco piu’ a vederti il mio e’ solo un mal di pancia non dirmi che anche tu fai fatica a digerire. Lo stomaco brucia eppure non mangio quasi niente credo che lo stomaco non c’entri. il problema e’ nella testa. Io vado a casa devo stendermi. Ok spegni tutte le luci e sopratutto cerca di non pensare. La testa giochera’ un po’ e potrai fregarla solo con un buon sonno. Tu credi di sapere tutto. No, e solo che siamo fatti dello stesso fuoco e prima o poi qualcuno ci dovra’ dire come domarlo. E se non succede? Ci resta la prossima estate. Il prossimo tuffo a bocca aperta.”

A volte ci capita di leggere una frase, una strofa e ci sembra scritta apposta per noi, ed e’ questo che ho provato leggendo questo libro. E’ sempre difficile esprimere un parere su un libro del genere, perche’ credo che sia un’esperienza personale, degli stati d’animo che non possiamo giudicare, possiamo solo cimentarci in quel sentimento che forse in quel momento, a seconda del nostro stato d’animo, ci aiuta ad esprimere quello che ci cela dietro le nostre sofferenze o gioie.

” Ho avuto cinque amici fino a quando uno ha detto c’e’ molta differenza tra miseria e nobilita’. Ho avuto quattro amici fino a quando uno ha detto in questa casa sarai sempre in benvenuto. Ho avuto tre amici fino a quando uno ha detto mi sono fatto una posizione. Ho avuto due amici fino a quando uno ha detto vorrei socializzare il tuo cane. Ho avuto un amico fino a quando ha detto finalmente siamo rimasti soli.”

Dietro ogni singola parola scritta da Diego si percepisce la verita’, il rancore, la rabbia e sopratutto come avrete ben capito, il dolore. Leggendo questi versi, si indaga sull’animo umano, sotto tutti i punti di vista, sull’invidia, l’indifferenza, e sopratutto di quanto siamo diventati superficiali, al punto da non renderci conto cosa sta succedendo a quello che ci circonda. Sono versi che ti fanno riflettere, che ti entrano dentro, e che magari ti aprono gli occhi davanti a una verita’ che abbiamo sempre mascherato. 

” Quanto sei disposto a sacrificare per rimanere insieme a lei? Questa e’ davvero una buona domanda per celebrare il matrimonio fra due anime chiuse, Per evitare stanchezza, teste fra le ginocchia, singhiozzi. Salute e malattia gioia e dolore sono atomiche da maneggiare con cura ma, caro sacerdote, purtroppo non sono sufficienti.”

Ho letto questo libro in pochissimo tempo, non solo perche’ sono versi non troppo lunghi, ma anche perche’ sono parole che mi sono entrate dentro, man mano che leggevo mi spingevo nell’andare avanti e continuare fino alla fine, perche’ ogni verso mi apriva porte che fino ad ore ho visto chiuse. Ho sempre avuto difficolta’ ad esprimere i miei sentimenti, e sopratutto il dolore, ma leggendo questo libro, mi sono ritrovata a leggere parole che avrei voluto far uscire dalla mia bocca, perche’ esprimevano esattamente cio’ che stavo provando in quel momento. Interpreto questo libro come una sorta di sfogo da parte dell’autore, magari mi sbaglio, ma io l’ho visto sotto questo punto di vista, e se e’ davvero cosi’ allora ammiro molto la sua forza, la sua determinazione e la sua voglia di far conoscere al mondo intero cosa sta succedendo nella testa di una persona che sta provando il dolore sulla sua pelle. Sono libri come questi che restano impressi nella mente, e che magari di tanto in tanto vai a rileggere. Leggetelo, perche’ vedrete le cose su un’altro punto di vista, e se non capite un verso rileggetelo, rifatelo anche 10 volte, perche’ prima o poi darete il giusto significato a quelle parole, perche’ ognuno di noi vive le cose in modo diverse, esprime pareri diversi. Leggete questo libro a mente libera, perche’ ha bisogno di molte attenzioni per essere capito fino in fondo, amerete il suo modo di scrivere e raccontare perche’ e’ esattamente quello che avreste scritto voi. Quindi non vi dico altro, e’ un libro che bisogna leggerlo per capirci qualcosa, non basta spiegarlo. Vi consiglio fortemente di provare a leggerlo, perche’ alla fine di questo viaggio vi ritroverete a chiudere l’ultimo verso con la voglia di ricominciarlo. 

Ringrazio Diego per aver aspettato di ricevere questa recensione da parte mia e per la fiducia che ha avuto nell’affidarmi i suo dolore in questo libro. Spero davvero tanto che ci siano piu’ libri come il suo, aiuterebbero tante persone proprio come Diego ha aiutato me. Auguro davvero tanto successo per questo libro e spero anche per altri che verranno, la voglia di fare e la bravura di scrivere si nota davvero tanto in ogni riga scritta.

ALLA PROSSIMA RECENSIONE

-Sabry.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...