recensioni

Io sono la pioggia

TITOLO: Io sono la pioggia 

AUTORE: Beatrice Corradini

CASA EDITRICE: Centauria

DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 giugno 2017

GENERE: Romanzo

PAGINE: 262

PREZZO CARTACEO/EBOOK: 8,42€ / 4,99€

VOTO:

DOVE ACQUISTARLO: Amazon


SINOSSI

Quando la porta dell’aula si apre e al posto del tuo solito prof di italiano entra un tizio che sembra un vampiro, bello e ironico. Quando te lo ritrovi sul palco di un concerto, tatuato fino al collo, ma sei ubriaca e fai una figura imbarazzante. Quando assieme a una nuova compagna di banco molto punk entri in rotta di collisione con i pessimi individui del centro sociale di estrema destra poco lontano dalla scuola, e cominci a frequentare un po’ troppo le armi da taglio. Be’, allora la quinta liceo diventa interessante. Nel senso di complicata. Nel senso di pericolosa per l’incolumità fisica tua e dei tuoi amici. Ma Andrea, un nome da ragazzo e un’anima da poetessa punk, di fronte a tutto questo non si tira certo indietro: è una ribelle, lo è anche il professor Primo Parisi, e forse il tempo e il luogo in cui si sono incontrati sono proprio quelli giusti per la ribellione. A dispetto di ogni buonsenso, sono quelli giusti anche per l’amore. Che sboccia come i fiori tra le sterpaglie, controvoglia, contromano, tra un’occupazione scolastica che si trasforma in guerriglia e una gita galeotta a Manchester…Acida, indomita, profonda e dissacrante, Andrea attraversa le avventure dell’anno che le cambierà la vita in sella all’eroica Sally, la sua bicicletta, novella Giovanna d’Arco delle periferie romane, portandoci con sé in un romanzo che sa giocare con le storie e i sentimenti, con il passato e le parole, come il sangue gioca nelle vene: in un fiotto di colpi di scena e colpi al cuore, vivo e indimenticabile.


12235277-EEC7-4CFC-A614-6D05DEF5A3BB.jpegRECENSIONE 

Un’adolescenza vissuta nell’ombra e una vita vissuta nell’inferno. 

La protagonista di questa storia è Andrea, un adolescente all’ultimo anno del liceo, vive la sua vita nell’ombra e non ha molti amici, e ogni giorno, in groppa alla sua Sally gira per quella città in cui vive.
Ma quando un giorno in quella classe dell’ultimo anno si presenta un nuovo professore la vita di Andrea cambia totalmente. E quando dalla stessa porta entra una ragazza sfacciata e insolente di nome Dana, Andrea trova finalmente un’amica.
Una sera qualunque Andrea e Dana si ritrovano davanti ai loro occhi un professore totalmente diverso, un professore che canta su un palco con dei tatuaggi sul suo corpo, insieme a Jaco uno dei “ migliori amici “ di Primo. Quel piccolo segreto, svelato ormai, diventa uno dei punti di unione fra Andrea e il professor Primo Parisi.

 “Quell’anima difficile da decodificare. Aveva la faccia di uno che ne ha passate tante e ha vissuto sull’orlo delle proprie paure, un po’ come tutti loro.”

Dopo un occupazione turbolenta nel cercare di cambiare le cose, Andrea inizia a capire di provare qualcosa per Primo, ma quando Jaco si dichiara ad Andrea sembra nascere una nuova storia d’amore, ma come ho appena detto.. “sembra”. Insieme alla sua classe e al professor Primo Parisi vanno in gita a Manchester, dove accade finalmente l’amore tra Andrea e il professor Primo, ma la loro storia non sarà un gioco semplice, tornati dal viaggio una brutta discussione tra Primo e Jaco a causa di Andrea mette i due uno contro l’altro. Chi l’avrebbe detto che Andrea sarebbe stata il motivo di litigio tra due uomini?

“ si strinsero l’uno all’altra con la paura di chi non vuole rimanere solo. Rimasero immobili ad ascoltare la pioggia, i tuoni che di tanto in tanto abbagliavano la volta di cobalto. Provate a dividere due anime stanche. Vi risulterà estremamente difficile”

Dopo il diploma Andrea si ritrova a prendere una decisione importante, quella di non iscriversi all’universita’, quella scelta che gli cambierà la vita, quella via di fuga insieme a quel professore che sembra essere il suo posto nel mondo.

“ Non aveva priorità, non aveva obiettivi, non aveva niente. Ma la fine dell’arcobaleno doveva pur esistere, da qualche parte, e non l’avrebbe mai raggiunta se fosse rimasta lì. Ferma, passiva, la roccia immobile al centro delle rapide.”

All’inizio quando ho iniziato a leggere questo libro ho fatto fatica a concentrarmi, non ha attirato subito la mia attenzione, a essere sincera avevo pensato di rimanerlo in sospeso, ma poi mi sono ricreduta fino a quando non è arrivato il punto in cui mi ha coinvolta di più. Solo continuando a leggerlo ho capito che è davvero una storia inimmaginabile sopratutto è stata molto brava l’autrice di questa storia a immaginare una vicenda del genere, e sono contenta di aver avuto l’opportunità e sopratutto sono contenta di essere stata contattata da questa scrittrice per leggere il suo libro. Credo che per leggere questo libro bisogna essere abbastanza concentrati per Le parole e i pensieri della protagonista un po’ complessi, ed e’ proprio per questo che va oltre ogni immaginazione e ogni schermata. Mi sono ritrovata molto In alcuni punti della vita della protagonista. Tutto sommato è un libro molto carino da leggere, molto complesso e sopratutto molto pieno di dettagli, se la storia ti prende e facile proseguire la lettura. La copertina di questo libro sopratutto è molto bella, molto giovanile è molto bella da guardare dal punto di vista estetico. Quindi vi consiglio di leggere questo libro solo se avete la mente libera altrimenti non ci capirete nulla.

Ringrazio Beatrice per questa opportunità e per la sua gentilezza, vi anticipo che ci sarà una sorpresa che scoprirete presto qui sul blog dedicata a questa autrice e al suo libro. Intanto ci tengo come sempre a fare i complimenti per la tanta fantasia usata in questa storia, e spero che ci siano altri libri in futuro proprio come questo!

 

– Iscrivetevi ai lettori fissi qui’ sul blog per restare aggiornati sulle fantastiche novità riguardanti questa scrittrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...